Lorenzo Vinci e l’eccellenza gastronomica Made in Italy

Lasciare la professione di avvocato in un noto studio milanese per seguire il proprio sogno: far conoscere in Italia e nel mondo le eccellenze enogastronomiche del Bel Paese. È questa la strada che il giovane Lorenzo Vinci ha deciso di intraprendere. Molto più che un semplice e-commerce: la piattaforma è un modo per riscoprire e valorizzare quei produttori che, in un modo sempre più digitale e globalizzato, faticano sempre più a trovare canali di vendita tali da mantenere attivo e redditizio il proprio business.

Ma chi si nasconde davvero dietro a questa illustre figura del Food&Beverage? Si tratta, ovviamente, di uno pseudonimo di fantasia ideato dai due fondatori, Walfredo Della Gherardesca e Federico Pastre (ex praticanti avvocati per l’appunto), con l’intento di dar vita ad un intermediario gourmet in grado di selezionare i migliori prodotti da far arrivare sulle tavole dei consumatori.

Il modello di business si basa sul conto-vendita (fatta eccezione per i prodotti a conservazione più breve come i salumi, per i quali si procede per ordinativi) per evitare sprechi e costi inutili: i prodotti non sono disponibili quindi tutto l’anno ma solamente per determinati periodi di tempo che tengono conto della stagionalità delle materie prime e, ovviamente, delle preferenze dei consumatori. A selezionare i prodotti un team di esperti assaggiatori che riceve nella sede milanese i prodotti da selezionare e decide di volta in volta quali abbiano un gusto e una qualità tali da poter rientrare nel catalogo della piattaforma web.

A tutto ciò si aggiunge una strategia di web marketing invidiabile. Per potenziare al massimo i benefici derivanti dal mondo di Internet, la scelta dei giovani imprenditori è stata quella di non focalizzarsi solo sui prodotti commercializzati, quanto sull’intero settore enogastronomico nazionale. Attraverso un magazine on-line che non pone l’accento sull’attività nello specifico quanto sulla cucina, la ristorazione e gli eventi, essi sono riusciti ad affermarsi come fonte autorevole sui motori di ricerca e ad ottenere grande visibilità sui social network.

foto-2

Qualcuno forse obietterà che non si tratta di un’idea rivoluzionaria nel settore ma, quel che è certo, è che questo team giovane e dinamico sta portando la costante domanda di eccellenze Made in Italy da parte dei consumatori, alla porta dei piccoli produttori agroalimentari che, causa la globalizzazione e l’industria 4.0, sempre più spesso faticano a trovare il loro spazio nel mercato. Innovare, molto spesso, significa anche saper cogliere il massimo dalle situazioni quotidiane e i ragazzi di Lorenzo Vinci ne sono certamente la prova, riuscendo in qualcosa in cui, fino ad ora, molti avevano fallito.