Non potevamo concludere meglio: Alex Bellini & Sebastiano Zanolli al Be Brave – Sail With Us!

“Be Brave, Sail With Us” è il titolo che abbiamo dato all’evento conclusivo di quest’anno accademico ricco di soddisfazioni per PiGreco T. Abbiamo deciso di concludere con il botto assieme a due ospiti di caratura elevatissima!

Il ‪#‎beBrave16‬ vi aspetta! APERTO A TUTTI ! Cliccate per info!

Tanto diversi quanto simili quando si tratta di arricchire le nostre menti: Sebastiano Zanolli è uno scrittore e speaker motivazionale. Alex Bellini è anche lui uno speaker, oltre ad essere un mental coach e come anche lui si definisce un avventuriero.

Il pomeriggio è iniziato con uno speech di Sebastiano, il quale ci ha raccontato l’importanza del cambiamento e della capacità di adattarsi al giorno d’oggi. Ci ha portato esempi di come attività che una volta erano fiorenti, ora sono diventate obsolete.

sebastiano-zanolli

In un mondo come quello attuale, che possiamo definire caotico, avere chiarezza dei propri obiettivi non è certamente facile. Tuttavia Sebastiano ci ricorda che il caos, è tale solo fino a quando non l’abbiamo compreso. Un consiglio che dà a tutti è quello di “farsi contagiare” il più possible dagli ambienti, persone ed informazioni che abbiamo a disposizione. Solo così possiamo avere più consapevolezza del nostro obiettivo.

Ha proseguito introducendo il concetto di Personal Branding, evidenziando quanto sia importante promuovere se stessi prima del prodotto a cui vorremo essere agganciati. Questo in termini di fiducia del cliente fa un’enorme differenza.

L’ultimo consiglio che ci ha dato è quello di costruire ponti. Con questa metafora egli intende l’abilità di creare reti di relazioni tra persone. Anche se non immediatamente, stringere una relazione con una persona potrebbe risultare fruttifera magari dopo diversi anni. I rapporti partirebbero ad un livello qualitativo decisamente più alto.

 

La parola è poi passata al secondo ospite della giornata: Alex Bellini.

 

Egli è partito introducendo il suo concetto di chiarezza degli obiettivi. Per lui c’è un elemento alla fonte che determina quanto siamo disposti a tenderci per raggiungere quel traguardo, che seppur chiaro, presenta un grande ostacolo: la paura di sbagliare; assieme alla paura di risultare stupidi agli occhi degli altri. Lo spirito avventuriero deve sempre accompagnarci, dice Alex.

Un altro elemento fondamentale che non deve mancare in ognuno di noi è la capacità a fermarsi e ascoltare il nostro istinto. Alex prima di fare ciò che fa ora studiava scienze bancarie, tutt’altro ambito rispetto alla sua vita attuale. “Che cosa farei, anche pagando, tra 10 anni?” Questa era la domanda che si era posto un giorno guardandosi allo specchio.

Così ci ha raccontato ciò che la sua voce interna gli rispose di fare. Ed è una storia incredibile tra lui e il mare.

Il suo racconto però è iniziato dalla fine. La prima slide infatti riportava questa foto:

Alex Bellini - Fortaleza

Dopo 227 giorni passati in una barca di 7 metri, Alex arriva a Fortaleza ( Brasile ) dopo aver attraversato l’Oceano Atlantico a remi. Questo era il sogno che lui voleva realizzare. Fin dal principio, quando davanti lo specchio si chiedeva cosa volesse fare, egli aveva in mente questa immagine di sè.

Tuttavia, per arrivare a ciò, egli ha incontrato centinaia di difficoltà che lo avrebbero potuto fermare e dire “mi arrendo”. La metafora che sintetizza meglio la sua foto è quella dell’iceberg. Ciò che vediamo infatti è solo il 10% di quello che è la vera sostanza di quel momento. Il restante 90%, come nell’iceberg, non si vede.

“Essere sè stessi viene a grande prezzo” dice Alex. Per arrivare a questo ha dovuto attraversare fallimenti, frustrazioni, critiche e sacrifici. Questo video rappresenta la parte più importante della sua avventura, che ci fa capire cosa ha dovuto passare, attraverso il suo lato più umano:

 

 

A causa di una forte tempesta ha dovuto passare in barca senza poter uscire dalla sua cabina 18 giorni. Il 19esimo ha ripreso a remare da dov’era 30 giorni prima.

Fortunatamente Alex è qui con noi ora a raccontarci tutte le parti di sè, non solo quella dell’avventuriero vittorioso. Oltre a questa impresa ha partecipato a diverse altre, come la Marathon des Sables nel deserto del Marocco, ha corso da Los Angeles a New York e nei prossimi anni ha in programma di vivere su un vero e proprio iceberg, documentandone le sue fasi di vita.

Ci ha congedati con questo video del suo arrivo a Fortaleza e augurandoci un giorno di poter impersonificare anche noi quella persona che ci siamo immaginati di essere. E una volta raggiunto l’obiettivo, di domandarsi: “pensa se non ci avessi provato!”

 

 

Si conclude così una giornata molto intensa e ricca di ispirazioni. Ancora un grazie sentito a Sebastiano ed Alex da tutto PiGreco T: The Entrepreneur Club per esserci stati ed aver portato testimonianze fantastiche.

 

 

Blog Editor

Comments are closed.